In entrambi i casi, si tratta di piante acquatiche che vengono spesso confuse tra loro: l’habitat è simile, la forma è simile, persino i colori sono simili! Ci sono tuttavia delle piccole differenze, a livello di foglie, stelo, posizione…vediamole nel dettaglio.

Ninfea o fiore di loto? - immagine 57

Il fiore di loto

Dove si trova

Il fiore di loto si divide in due specie, una originaria dell’America centro-meridionale, l’altra proveniente dall’Asia e dall’Australia.

Il significato, nella religione e nella cultura

Nella cultura orientale indica purezza e spiritualità, ma anche per le religioni orientali come il buddismo e l’induismo è un fiore sacro che si trova in grande quantità sulle sponde fangose di laghi e stagni dell’Asia subtropicale.

Il fiore di loto viene utilizzato come simbolo di sviluppo spirituale e di rinascita nello yoga dove raffigura i chakra, a ognuno dei quali corrispondono uno specifico colore di loto e un preciso numero di petali, al settimo chakra per esempio corrisponde il loto di mille petali.

Foglie e fiori

Le foglie sono molto ampie, tondeggianti, idrorepellenti e si sviluppano principalmente fuori dall’acqua restando per lo più asciutte. I fiori sono bianchi, rosa o rossi, solitamente sbocciano bene eretti al di sopra delle foglie, mantenendosi puliti dal fango nel quale poggiano le proprie radici. Curioso che i semi dei fiori di loto riescano a conservarsi e a germogliare nuovamente dopo anni o addirittura secoli!

Ricordo che la nostra guida cambogiana, durante una pausa, si mise a mangiare semi di loto…fino a quel momento non sapevo che fossero commestibili!

La ninfea

Dove si trova

Anche la ninfea è originaria dell’Asia, ma si trova anche in Italia, come pianta ornamentale in diversi laghetti oltre che come pianta spontanea nelle acque stagnanti e paludose, spesso con un basso livello di acqua.

Il significato

Si tratta di un simbolo di purezza: è una pianta che emerge dal fango pur mantenendo il suo candore e i suoi fiori perfettamente immacolati.

Foglie e fiori

Le foglie sono tondeggianti, grandi, larghe e divise in due lobi. La parte superiore resta fuori dall’acqua permettendo il passaggio dei raggi solari che vengono trasformati in calore nella parte inferiore della foglia che rimane sommersa. 

I fiori sbocciano in primavera e in estate, sono grandi e profumati, dei più svariati colori: giallo, rosa, bianco, rosso, azzurro. Sono galleggianti e diurni nelle ninfee rustiche che si trovano nei climi più temperati oppure poco eretti e talvolta notturni nelle ninfee tropicali dei climi caldi e umidi. I petali sono numerosi, di forma da ovale ad appuntita, e possono essere disposti in più serie.

Ninfea o fiore di loto? - immagine 62
Author

Nata a Pisa nel 1990, nella stessa città mi sono laureata in Studi Internazionali e attualmente vivo, lavoro e ho sposato Dario. Amo i giochi da tavolo con gli amici, leggere, scrivere, cucinare piatti etnici, oltre che viaggiare, vicino e lontano: la mia più grande passione.

Write A Comment