Ninfea o fiore di loto? Qui sta il dilemma, spesso confusi e spesso chiamati con la stessa denominazione, in realtà si tratta di fiori molto diversi tra loro, entrambi acquatici.

Il loto si trova sulle sponde fangose di laghi e stagni dell’Asia subtropicale, espressione della cultura orientale dove indica purezza e spiritualità, le foglie sono molto ampie, rotondeggianti e vellutate, nonché idrorepellenti. I fiori sono bianchi, rosa o rossi, profumati e ben eretti al di sopra delle foglie.

La ninfea invece si trova anche in Italia, come pianta spontanea in diversi laghi. Le foglie sono tondeggianti e divise in due lobi, sempre grandi e larghe. I fiori sono galleggianti e diurni nelle ninfee rustiche o poco eretti e talvolta notturni nelle ninfee tropicali. I petali sono numerosi, di forma da ovale ad appuntita, e possono essere disposti in più serie.

Author

Nata a Pisa nel 1990, nella stessa città mi sono laureata in Studi Internazionali e attualmente vivo, lavoro e ho sposato Dario. Amo i giochi da tavolo con gli amici, leggere, scrivere, cucinare piatti etnici, oltre che viaggiare, vicino e lontano: la mia più grande passione.

Write A Comment