Sicuramente hai sentito parlare del pesce d’aprile e degli scherzi che vengono fatti durante tutta la giornata del 1° aprile…o addirittura sei stato complice o vittima di questi scherzi almeno una volta nella vita!

Continua a leggere per conoscere le teorie sulle origini del pesce d’aprile, sulle tradizioni provenienti da tutto il mondo e sugli scherzi più famosi fatti proprio il 1° aprile.

Le origini del pesce d’aprile

Sebbene questa tradizione richiami alcune festività come l’Hilaria dell’antica Roma che veniva celebrata il 25 marzo e l’Holi induista, non sono chiare le origini del cosiddetto pesce d’aprile.

Le teorie relative alle origini di questa ricorrenza sono le più svariate:

  • si dice per esempio che il beato Bertrando di San Genesio, patriarca di Aquileia dal 1334 al 1350, abbia salvato la vita al Papa che stava soffocando per l’ingestione di una spina di pesce e che il Papa per questo motivo abbia decretato che ad Aquileia il 1° aprile non si mangiasse pesce.
  • si dice anche che nella Francia del XVI secolo sia nata l’usanza di scambiarsi pacchi regalo vuoti il 1° aprile per simboleggiare le celebrazioni del Capodanno prima dell’adozione del calendario gregoriano. Dopo la riforma di papa Gregorio XIII è rimasta quindi questa tradizione scherzosa con il nome di poisson d’Avril.

Sapevi che a Pisa il Capodanno veniva celebrato il 25 marzo?

  • Nel 1686 il fisico, scrittore e antiquario britannico John Aubrey si riferisce alla celebrazione come “il giorno sacro dello sciocco“.
  • Un’altra ipotesi sull’origine del pesce d’aprile riguarda proprio la pesca: spesso nei primi giorni di aprile i pescatori tornavano in porto a mani vuote, diventando per questo motivo oggetto di scherno.
  • Altri studiosi addirittura fanno risalire le origini del pesce d’aprile nella festa pagana dei Veneralia dedicata a Venere Verticordia e alla Fortuna Virile che si teneva il 1° aprile ma anche al mito di Proserpina rapita da Plutone e cercata invano dalla madre Cerere ingannata da una ninfa.

La simbologia del pesce

Sembra che la regina d’Egitto Cleopatra abbia tramato uno scherzo nei confronti dell’amante Marco Antonio durante una gara di pesca il quale, pur di non perdere la sfida, aveva fatto attaccare di nascosto da uno schiavo delle prede al suo amo. Da parte sua però Cleopatra fece attaccare al suo amo un gigantesco pesce rivestito di pelle di coccodrillo!

Il pesce d'aprile - immagine 176

I più famosi pesce d’aprile

E adesso una carrellata sugli scherzi più famosi della storia:

  • Il 1° aprile 1698 si diffuse la voce che alla Torre di Londra vi fossero i “leoni lavati”.
  • Nel 1955 alcuni giornali di Monaco di Baviera scrissero che un giacimento di petrolio era stato scoperto nel sottosuolo della città.
  • Nel 1957 il programma della Bbc Panorama mandò in onda un servizio in cui si vedevano delle persone raccogliere spaghetti dagli alberi in Svizzera.
  • Nel 1961 il quotidiano La Notte annunciò che a Milano stava per essere approvata una legge che obbligava tutti i possessori di cavalli a munirsi di targa.
  • Nel 1962 la tv nazionale svedese con l’aiuto di un esperto spiegò ai telespettatori che avrebbero potuto guardare le immagini del televisore a colori sovrapponendo allo schermo una calza di nylon.
  • Nel 1986 un articolo su Le Parisien annunciava che la Tour Eiffel sarebbe stata spostata a Marne-la-Vallée per far posto ad uno stadio destinato alle Olimpiadi del 1992.
  • Nel 1998, in accordo con l’associazione “New Mexicans for science and reason”, lo Stato dell’Alabama fissava per legge a 3 il valore del pi greco.
  • Nel 2007 Google lanciava Tisp, un sistema di accesso gratuito a Internet che sfruttava la rete fognaria.
  • Nel 2009 il sito di YouTube fu per tutta la giornata al contrario.
  • Nel 2010 Google lanciò una nuova applicazione, Google Translate for Animals, per tradurre quello che dicono gli animali con i loro versi.
  • Nel 2016 gli scienziati del Cern annunciarono che il Bosone di Higgs suonava come Beethoven.

Il 1° aprile nel mondo

In Canada nell’area del Quebec è tradizione mangiare la Maple Sugar Pie o tarte au sucre.

In Germania uno scherzo del pesce d’aprile viene rivelato gridando “April, april!” al destinatario, che diventa il “pesce d’aprile”.

In Iran si chiama “Dorugh-e Sizdah” (menzogna del tredici) per cui la gente fa uno scherzo al 13 Farvardin (Sizdah bedar) che equivale al 1º aprile, 13 giorni dopo il capodanno persiano Nowruz.

In Irlanda era tradizione affidare alla vittima una “lettera importante” da consegnare a una persona che, dopo averla letta, avrebbe chiesto alla vittima di portarle a qualcun altro e così via. Questa lettera conteneva le parole “manda lontano lo sciocco”.

In Italia, Francia, Belgio e nelle aree francofone della Svizzera e del Canada, talvolta si cerca di attaccare un pesce di carta alla schiena della vittima senza essere notati. Inoltre le pasticcerie francesi vendono pesci di cioccolato il 1° aprile.

Nei Paesi scandinavi, in Danimarca e in Islanda la maggior parte dei mezzi di informazione il 1° aprile pubblica una storia falsa.

In Polonia il giorno prima April è una giornata in cui si fanno molti scherzi, anche da parte dei media e delle istituzioni pubbliche per cui non viene detto né concluso niente di serio in questa data per timore che sia falso. Questa credenza è così radicata che addirittura l’alleanza antiturca polacca con Leopoldo I, firmata il 1º aprile 1683, venne retrodatata al 31 marzo!

In molti Paesi di lingua spagnola e nelle Filippine, il “Día de los Santos Inocentes” (Giorno dei Santi Innocenti) è una festività molto simile al primo d’aprile, ma si celebra a fine dicembre. In Galizia un famoso detto recita che il 1° aprile è il giorno in cui gli asini vanno dove non devono andare.

In Messico si chiama “El dia de los Innocentes” e si festeggia il 28 dicembre, in memoria della strage di innocenti compiuta da Erode, sdrammatizzando con il riso ed è usanza che qualunque cosa data in prestito non torni più al legittimo proprietario.

Nel Regno Unito uno scherzo del pesce d’aprile viene successivamente rivelato gridando “April fool!” al destinatario, che diventa il “pesce d’aprile”.

In Scozia, il primo di aprile era originariamente chiamato “Huntigowk Day” richiamando l’espressione “hunt the gowk”, poiché gowk in scozzese significa cuculo o persona sciocca.

Lo scherzo tradizionale consiste nel chiedere a qualcuno di consegnare a un altro una lettera che recita “Non ridere, non sorridere, caccia il gowk per un altro miglio.” Per questo motivo il destinatario, dopo averlo letto, invia la vittima verso un’altra persona, con la stessa lettera, con lo stesso risultato. Durante il secondo giorno di celebrazioni, il cosiddetto Taily Day (giorno delle natiche) gli scozzesi attaccano dietro le spalle del gawk, lo sciocco, la scritta “kick me”, prendimi a calci.

In Turchia il primo di aprile si chiama “Nisan Balığı” (pesce d’aprile) quando gli scherzi vengono rivelati gridando “Bir Nisan!/Nisan Bir!” (1° aprile!).

In Portogallo i giorni dedicati agli scherzi sono la domenica e il lunedì prima della Quaresima e l’usanza consiste nel gettare addosso agli amici interi pacchi di farina.

E tu conoscevi alcune di queste usanze? Hai mai fatto degli scherzi il 1° aprile? Sei mai stato vittima del cosiddetto pesce d’aprile? fammelo sapere nei commenti!

Author

Nata a Pisa nel 1990, nella stessa città mi sono laureata in Studi Internazionali e attualmente vivo, lavoro e ho sposato Dario. Amo i giochi da tavolo con gli amici, leggere, scrivere, cucinare piatti etnici, oltre che viaggiare, vicino e lontano: la mia più grande passione.

Write A Comment