Durante la nostra permanenza a Lisbona (scopri l’itinerario che abbiamo seguito), abbiamo deciso di dedicare una giornata all’escursione a Sintra, una località che dista una trentina di chilometri dalla capitale e che si può facilmente raggiungere in treno.

Leggi anche:

Porto in 1 giorno, cosa vedere la mattina

Porto in 1 giorno, cosa vedere il pomeriggio

Organizzare la visita a Sintra

Sintra, oltre a essere una cittadina piacevole e accogliente, ospita nei suoi dintorni una grande quantità di palazzi interessanti da visitare, motivo per cui sarebbero necessari più giorni per visitarli tutti. Noi, a malincuore, abbiamo selezionato solamente due di questi, il Palacio Nacional da Pena e il Palacio e Quinta da Regaleira…anche in questo modo siamo riusciti a malapena a vedere tutto, sarebbe stato necessario più tempo.

Bisogna considerare che gran parte del tempo viene impiegata negli spostamenti tra un palazzo all’altro. Paradossalmente, è quasi più rapido raggiungere Sintra da Lisbona, che muoversi all’interno di Sintra stessa.

Muoversi a piedi è quasi impossibile perché le strade sono tutte in salita e le distanze non da trascurare, per cui ci sono diverse linee di autobus che si occupano di collegare le principali mete turistiche. Appena fuori dalla stazione di Sintra, si trovano le fermate degli autobus dove si può acquistare il biglietto prima di salire. Viene fornita una mappa con i percorsi degli autobus, per cui non si può sbagliare!

Palacio e Quinta da Regaleira

La Quinta da Regaleira o Palácio da Regaleira (per acquistare online il biglietto) è un’immensa tenuta dotata al suo interno di un grande palazzo e un parco rigoglioso che contiene dei giardini esotici, grotte artificiali, specchi d’acqua e altri edifici e strutture. Il palazzo e i giardini della Quinta da Regaleira sono annoverati tra i Patrimoni dell’Umanità dell’UNESCO. Abbiamo davvero adorato questo Palazzo…ha fascino da vendere!

Quinta da Regaleira, 1 giorno a Sintra - immagine 160
Quinta da Regaleira, 1 giorno a Sintra - immagine 161

Storia

Tra i primi proprietari del terreno si ricorda José Leite che lo acquistò nel 1697, successivamente Francisco Albertino Guimarães de Castro che lo ottenne nel 1715, Manuel Bernardo nel 1830.

Nel 1840 passò nelle mani di un ricco mercante di Oporto soprannominato Allen, la cui figlia divenne in seguito baronessa di Regaleira, dando così il nome alla tenuta.

Nel 1892 la proprietà passò ad António Augusto Carvalho Monteiro, arricchitosi in Brasile commerciando caffè e conosciuto come “Monteiro dos Milhões”, il Monteiro dei milioni. Fu lui ad incaricare l’architetto italiano Luigi Manini della costruzione del palazzo e dei giardini. I lavori durarono dal 1904 al 1910.

Nel 1942 la struttura fu venduta a Waldemar d’Orey, che iniziò il restauro. Nel 1987 fu acquisita da un’impresa giapponese che la chiuse al pubblico fino al 1997, quando fu infine acquistata dal Comune di Sintra.

Il Palazzo

Quinta da Regaleira, 1 giorno a Sintra - immagine 162

La Torre de Regaleira

Quinta da Regaleira, 1 giorno a Sintra - immagine 163

Le grotte artificiali

Quinta da Regaleira, 1 giorno a Sintra - immagine 164

La Cappella

Quinta da Regaleira, 1 giorno a Sintra - immagine 165

Laghetti e specchi d’acqua

Quinta da Regaleira, 1 giorno a Sintra - immagine 166

Il Simbolismo della struttura

Il parco di Quinta de Regaleira è strutturato secondo il primitivismo, ovvero ordinato e curato nella parte bassa, selvaggio e disordinato salendo verso l’alto. Inoltre, osservando i simboli religiosi presenti nel parco, sembra di individuare un percorso tra l’Inferno, il Purgatorio e il Paradiso, come delineati da Dante nella Divina Commedia.

Si possono trovare anche molti simboli facenti riferimento alla massoneria e ai percorsi iniziatici al suo interno come le croci templari e le corde intrecciate.

Quinta da Regaleira, 1 giorno a Sintra - immagine 167

Nel parco si trovano due pozzi davvero interessanti, il Pozzo Iniziatico e il Pozzo Incompiuto, conosciuti anche come Torri invertite in quanto sembra si tratti di due torri rovesciate le cui scale puntano verso il suolo.
Appena fuori dall’ingresso che conduce ai pozzi si trovano delle torri che si ergono verso il cielo, fatto che avvalora la tesi dell’equilibrio tra il mondo sopra e il mondo sottostante.

Il Pozzo Iniziatico e il Pozzo Incompiuto

Quinta da Regaleira, 1 giorno a Sintra - immagine 168
Il Pozzo Iniziatico
Quinta da Regaleira, 1 giorno a Sintra - immagine 169
Il Pozzo Incompiuto

Il Pozzo Iniziatico è costituito da una spirale composta da 9 piani scanditi da arcate. Il numero 9 potrebbe richiamare i gironi infernali di cui Dante scrive nella Divina Commedia, le 9 sezioni del Purgatorio e i 9 cieli del Paradiso.

Altri ritengono che il pozzo simboleggi il viaggio dell’esploratore Vasco de Gama e la sua ascensione alla cima dell’Ilha dos Amores sotto la guida della ninfa Teti.

Si racconta anche che nel Pozzo Iniziatico venissero compiuti dei riti che simboleggiavano la morte e la rinascita, il sacro e il profano, la terra e il cielo.

Hai mai visitato Sintra? Quali Palazzi hai visto? Ti incuriosiscono i miti e le leggende che ruotano intorno al Quinta da Regaleira? Fammelo sapere nei commenti!

Author

Nata a Pisa nel 1990, nella stessa città mi sono laureata in Studi Internazionali e attualmente vivo, lavoro e ho sposato Dario. Amo i giochi da tavolo con gli amici, leggere, scrivere, cucinare piatti etnici, oltre che viaggiare, vicino e lontano: la mia più grande passione.

Write A Comment