Nella parte meridionale della Tunisia, a circa 70 chilometri da Tozeur, sopra al lago salato Chott El Djerid, di cui ho raccontato in questo articolo, si trova un’area davvero suggestiva, caratterizzata da un interessante paesaggio naturale. Deserti, cascate, antichi villaggi, canyon, palmeti…in questo territorio unico sorgono le cosiddette oasi di montagna.

Le oasi di montagna della Tunisia - immagine 160
Il paesaggio naturale intorno alle oasi di Chebika e Tamerza

Le oasi di Chebika e Tamerza

Si tratta di tre località: Chebika, Tamerza e Mides che noi abbiamo visitato durante un’escursione di due giorni in partenza da Zarzis, località balneare sulla costa tunisina di fronte alla forse più nota Djerba. Durante questa escursione abbiamo avuto l’occasione di visitare anche altre cittadine: Douz la porta del deserto, Tozeur, Medenine e Matmata.

Le oasi di montagna della Tunisia - immagine 161

Il nubifragio del 1969

Questi villaggi di montagna furono abbandonati alla fine degli anni sessanta a causa di una serie di piogge torrenziali che danneggiarono irrimediabilmente gli edifici costruiti in pietra e argilla.

Come arrivare

Per raggiungerli si attraversano strade spettacolari fatte di curve e tornanti che costeggiano canyon e dirupi scoscesi, arrivando quasi al confine con l’Algeria. La zona in cui sorgono questi villaggi è la catena montuosa del Jebel en-Nebeg ed era stata ritenuta strategica già dagli antichi romani che la utilizzarono per contrastare i predoni del deserto.

Quando andare

Noi siamo stati in estate, combattendo contro un clima torrido e afoso, anche se è possibile fare un bagno ristoratore nelle acque delle sorgenti e delle cascate che compongono le oasi. Noi non lo abbiamo fatto perché non avevamo pensato di portarci dietro il costume da bagno per partecipare all’escursione. In ogni caso, il periodo migliore per visitare queste zona sono le mezze stagioni, la primavera o l’autunno. In inverno infatti le temperature nel deserto possono scendere fino a zero gradi durante la notte.

Sapevi che esistono anche delle oasi in montagna, anziché nel deserto? Ti piacerebbe visitarne una? Come la immagini? Fammelo sapere nei commenti!

In questo articolo racconto la nostra esperienza di viaggio nell’oasi di Siwa nel deserto egiziano.

Durante il viaggio in Egitto abbiamo visitato anche il deserto nero e il deserto bianco, altre località imperdibili che ti consiglio di leggere!

Author

Nata a Pisa nel 1990, nella stessa città mi sono laureata in Studi Internazionali e attualmente vivo, lavoro e ho sposato Dario. Amo i giochi da tavolo con gli amici, leggere, scrivere, cucinare piatti etnici, oltre che viaggiare, vicino e lontano: la mia più grande passione.

Write A Comment