Venezia non è solo una città meravigliosa, e qui racconto cosa abbiamo visto durante la nostra bella esplorazione cittadina in un caldo e assolato maggio, ma è anche circondata da una generosa laguna che contiene isolette che sono dei veri e propri gioielli. Avendo solo un giorno a disposizione (e dovendo competere con gli altri turisti per accaparrarci un posto sui vaporetti), abbiamo scelto di fare solamente 3 tappe tra le isole della laguna, nell’ordine: Murano, Torcello e Burano.

1 giorno tra le isole della laguna veneta

Pernottando a Mestre presso il Club Hotel, per prima cosa siamo saliti sull’autobus che ci ha portato a Venezia alla fermata di Piazzale Roma, dove siamo scesi e ci siamo diretti sulla sinistra, raggiungendo il punto di partenza dei vaporetti. Abbiamo deciso di optare per un biglietto di 24 ore al costo di 20 euro (acquistato in albergo), che ci permettesse di utilizzare a nostro piacimento sia gli autobus che le linee di navigazione, in modo da non dover perdere tempo ad acquistare altri biglietti per ogni breve tratta nel corso della giornata.

Murano

Le 3 isole della laguna di Venezia - immagine 160

Dopo una prima tappa a Fondamenta Nove, siamo approdati nella splendida isoletta Murano (Colonna) nel giro di 20 minuti, la prima delle isole della laguna di Venezia che abbiamo visitato. Alla discesa dei vaporetti abbiamo trovato un signore che invitava i turisti a tenere la sinistra per raggiungere le vetrerie.

Noi invece abbiamo tenuto la destra, trovandoci presto nel centro dell’isoletta. Costeggiando il canale si trovano numerosi negozi di vetro, oggettistica in vetro e di vetrerie, artigianato per il quale questa isola della laguna è famosa. Noi abbiamo scelto di fermarci alla vetreria di calle Miotti, poco conosciuta e affollata, dove abbiamo assistito a una dimostrazione gratuita nella quale è stato realizzato un piccolo cavallo in vetro soffiato.

Le 3 isole della laguna di Venezia - immagine 161
Un bello scorcio di Murano

Torcello

Siamo ripartiti da Murano (Faro) e, trascorsi altri 20 minuti, siamo arrivati nella piccola e verdeggiante Torcello, la nostra seconda isoletta della laguna. Una volta scesi a terra, ci è bastato costeggiare il canale per un breve tratto, oltrepassare il Ponte del Diavolo, per raggiungere così la stupenda Chiesa bizantina , la Basilica di Santa Maria Assunta, dove siamo entrati pagati un biglietto di ingresso di 5 euro. L’isola di per sé non offre molto, ma la visita della chiesa vale veramente la pena!

Burano

Le 3 isole della laguna di Venezia - immagine 164

Si riprende il vaporetto dal punto in cui ci aveva lasciati, e in 10 minuti si arriva nella coloratissima Burano, l’ultima isola che visitiamo nella laguna. Che spettacolo vedere le casette multicolore dalla barca!

Le 3 isole della laguna di Venezia - immagine 165

Burano è proprio questo: un tripudio di merletti e di tutti i colori della tavolozza, dai più chiari toni pastello ai toni scuri e vivaci come il giallo, il rosso, il fucsia, il verde smeraldo! Che bellezza passeggiare per le sue calli, tra edifici caratteristici e pittoreschi con i loro colori accesi e brillanti, e costeggiare le vie d’acqua che si ramificano per tutto il paese.

Le 3 isole della laguna di Venezia - immagine 166

Non basterebbe una giornata intera per fotografare tutte le sue case allegre e suggestive, circondati da un arcobaleno di colori…è un luogo davvero unico e indimenticabile, non si può andare a Venezia senza dedicare anche del tempo a Burano!

Le 3 isole della laguna di Venezia - immagine 167

Per tornare a Fondamenta Nove ci vogliono circa 40 minuti. Ma occhio alle coincidenze: non tutti i vaporetti che partono da Fondamenta Nove approdano necessariamente a Piazzale Roma, può capitare di dovere attendere un po’ per aspettare quello giusto. Se invece non si ha fretta di rientrare, si può anche cogliere l’occasione per fare una passeggiata e raggiungere così il centro di Venezia a piedi da questo punto.

 

Hai mai visitato Venezia? Hai visto le isole della laguna? Quale ti è piaciuta di più? Fammelo sapere nei commenti!

Author

Nata a Pisa nel 1990, nella stessa città mi sono laureata in Studi Internazionali e attualmente vivo, lavoro e ho sposato Dario. Amo i giochi da tavolo con gli amici, leggere, scrivere, cucinare piatti etnici, oltre che viaggiare, vicino e lontano: la mia più grande passione.

Write A Comment