State valutando se prenotare un viaggio verso Nord in inverno, ma la paura del freddo vi blocca? Oppure avete già deciso di partire, ma non avete proprio idea di che cosa mettere in valigia? Capisco perfettamente il problema, perché anche noi ci siamo trovati in passato presi da questi dubbi.

Come vestirsi per il grande freddo del Nord - immagine 171

I nostri viaggi invernali verso Nord

Abbiamo viaggiato a inizio dicembre nella Lapponia finlandese e alla fine del mese in Islanda, andando incontro in entrambi i casi a una notte lunghissima, un buio quasi totale che durava circa 18 ore al giorno con le restanti ore di luce nelle quali il sole non saliva mai oltre la luce dell’orizzonte, regalando una bellissima atmosfera crepuscolare.

In Lapponia a Rovaniemi, sebbene fossimo all’inizio di dicembre, abbiamo trovato moltissima neve dal momento in cui il nostro aereo è atterrato con una temperatura, durante le ore più calde del giorno, di circa 8-10 gradi sotto lo zero fino ad arrivare, nelle ore notturne a 30 gradi sotto lo zero.

In Islanda invece, durante il periodo natalizio, abbiamo trovato una temperatura decisamente più mite, nelle ore più calde intorno allo zero, neve assente in città, ma abbastanza presente nelle campagne e durante le escursioni. Nella capitale Reykjavik, soprattutto durante le nostre passeggiate e uscite serali, abbiamo trovato molto ghiaccio per strada.

Come vestirsi per il grande freddo del Nord - immagine 172
L’abbigliamento perfetto per affrontare il freddo

In aeroporto

Anche se in aeroporto e in aereo fa tendenzialmente caldo, consiglio comunque di vestirsi a strati e di indossare dei pantaloni comodi. Quando arriverete a destinazione, lo sbalzo termico tra gli interni e gli esterni sarà importante e probabilmente dovrete attendere un autobus, un taxi o spostarvi da una parte all’altra dell’aeroporto per ritirare l’auto presa a noleggio. Mi raccomando, tenete con voi, nelle tasche della giacca, il cappello e i guanti da indossare subito, in modo da non raffreddarvi subito.

Come vestirsi per il grande freddo del Nord - immagine 173

Muoversi in autonomia

Ammetto di essere un po’ freddolosa, ma gli strati di abbigliamento non sono mai troppi in questi casi, da gestire a seconda del momento del giorno e della temperatura esterna. Suggerisco, partendo dall’alto:

  • Un cappello di lana con imbottitura interna, meglio ancora se provvisto anche di copertura per le orecchie che saranno una delle prime parti del corpo a sentire freddo;

  • Uno scaldacollo sottile in pile al quale aggiungere se necessario una sciarpa di lana;

  • Una maglia termica o dell’intimo termico da tenere a contatto con la pelle, se dovesse essere molto freddo, poi una maglia in pile o in tessuto tecnico.

  • Una calzamaglia sottile in tessuto tecnico da indossare all’occorrenza e dei pantaloni imbottiti nella parte interna e impermeabili nella parte esterna. Non ho mai indossato i pantaloni da sci, perché li trovo troppo rigidi, però sicuramente possono essere buoni alleati contro il freddo.

  • Dei calzini da escursionismo o da sci;

  • Dei buoni scarponi invernali, che siano il più impermeabili possibile, imbottiti all’interno e con una suola antiscivolo che possa fare presa sul suolo innevato i ghiacciato;

  • Sottoguanti leggeri da indossare sotto ai guanti da neve oppure ai guanti in pile. Io mi sono sempre trovata bene con due paia di guanti sovrapposte, così da poter sfilare quelli esterni per scattare foto. Si possono utilizzare in alternativa anche delle moffole oppure dei guanti in cui si possa sfilare esclusivamente la parte delle dita.

Muoversi con escursioni organizzate

Come vestirsi per il grande freddo del Nord - immagine 174

In questo caso la situazione cambia leggermente perché il tour operator locale vi fornirà gli strati più esterni da indossare direttamente al momento del ritrovo presso la loro sede. Troverete abbigliamento di tutte le taglie, comode e pesanti tute con cerniera, calzini di ottima lana, sciarpe e moffole di lana, oltre a dei comodissimi scarponi con i quali potrete camminare ovunque in sicurezza e comodità.

Nel caso di escursioni che prevedano l’utilizzo di un casco, vi verrà fornito anche un passamontagna da indossare.

Ps: Consiglio di portare in valigia anche dei pantaloni più aderenti della tuta in pile o comunque qualcosa che vi faccia sentire a vostro agio, sia da tenere in camera, sia da indossare sotto alla tuta che vi fornirà il tour operator. Quando abbiamo partecipato alle escursioni organizzate da Safartica a Rovaniemi, ci siamo cambiati e rivestiti tutti insieme, quindi sono stata più tranquilla di lasciare sotto alla tuta i miei pantaloni in pile che ho indossato al posto della calzamaglia.

Come vestirsi per il grande freddo del Nord - immagine 175
Author

Nata a Pisa nel 1990, nella stessa città mi sono laureata in Studi Internazionali e attualmente vivo, lavoro e ho sposato Dario. Amo i giochi da tavolo con gli amici, leggere, scrivere, cucinare piatti etnici, oltre che viaggiare, vicino e lontano: la mia più grande passione.

Write A Comment