Abbiamo fatto una tappa a Fathepur Sikri prima di raggiungere Agra. Questa cittadina dell’Uttar Pradesh si caratterizza per il colore rosso dell’arenaria delle sue costruzioni, davvero molto suggestive. Si tratta di una città “fantasma”, abbandonata pochi anni dopo la sua costruzione, iniziata nel 1570 e costruita velocemente. Alla città fu dato un nome significativo: città della vittoria. Nel 1585 Akbar e la corte trasferirono la capitale a Lahore a causa della mancanza d’acqua, comportando il declino della città che fu abbandonata nel giro di pochi anni. Molto interessante il fatto che per costruire il forte siano stati utilizzati stili architettonici che rispecchiano tre differenti religioni, quella indù, islamica e cristiana. Il sovrano moghul infatti ebbe tre diverse mogli, appartenenti alle differenti correnti religiose. Alla moglie cristiana e a quella indù fece erigere piccole aree private nel palazzo, mentre alla sposa musulmana dedicò due aree affacciate su una grande corte interna. Una tappa a Fathepur Sikri, lungo la strada che da Jaipur porta ad Agra è sicuramente d’obbligo, per l’architettura sui generis e il silenzio e la calma che vi si respirano.

Author

Nata a Pisa nel 1990, nella stessa città mi sono laureata in Studi Internazionali e attualmente vivo, lavoro e ho sposato Dario. Amo i giochi da tavolo con gli amici, leggere, scrivere, cucinare piatti etnici, oltre che viaggiare, vicino e lontano: la mia più grande passione.

Write A Comment