Leggi a questo link tutti i dettagli del nostro itinerario tra Normandia e Bretagna!

Honfleur è una cittadina davvero pittoresca nella quale ci siamo fermati la mattina prima di raggiungere Caen dal quale dista solamente un’ora di auto. Giungendo a Honfleur da Le Havre dove abbiamo pernottato, abbiamo attraversato il Pont de Normandie che collega tra loro l’Alta e la Bassa Normandia passando sopra il fiume Senna. Si tratta di un ponte davvero imponente e particolare, la mattina in cui lo abbiamo attraversato era particolarmente uggiosa e ventosa, tanto da darmi la sensazione che oscillasse!

Honfleur, porto sulla Senna gioiello di Normandia - immagine 160
Attraversando il Pont de Normandie

La storia di Honfleur

Ci troviamo nel dipartimento del Calvados, in posizione strategica sull’estuario della Senna, un porto sicuro sempre sfruttato nel corso dei secoli a fini politici e commerciali sotto le diverse dominazioni, da parte dei duchi di Normandia, degli inglesi e dei francesi.

Nel XVI secolo, dal porto di Honfleur partirono numerose esplorazioni verso l’America con la quale presto cominciarono gli scambi commerciali, di merci, ma successivamente anche di schiavi, per la tratta dei quali questa piccola cittadina sull’estuario di un fiume così importante diventò uno dei principali porti francesi.

Honfleur, porto sulla Senna gioiello di Normandia - immagine 161

Tuttavia, a seguito della rivoluzione francese e delle guerre napoleoniche cominciò il declino commerciale di Honfleur, la cui importanza e centralità fu ben presto soppiantata da quella del crescente porto moderno di Le Havre.

Cosa vedere a Honfleur

Honfleur, porto sulla Senna gioiello di Normandia - immagine 162

Honfleur è una città davvero affascinante che offre scorci unici che sono stati dipinti nel corso dei secoli da importanti pittori, come l’impressionista Monet, Courbet e Boudin. Abbiamo parcheggiato appena fuori dal centro storico e abbiamo cominciato subito a esplorare le sue stradine.

Passeggiando nei suoi vicoli stretti e acciottolati circondati da vecchi edifici di pescatori con le facciate a graticcio, gallerie d’arte e ristoranti che offrono pesce freschissimo, si respira un’atmosfera di altri tempi. All’interno del paese ci sono infiniti scorci da fotografare e altrettanti angoli dove soffermarsi a bocca aperta davanti a case dall’architettura insolita e negozi dalle curiose insegne in ferro battuto. Numerosi sono i riferimenti al passato marinaresco di Honfleur, nelle decorazioni, negli arredi, nelle vetrine dei locali commerciali.

Honfleur, porto sulla Senna gioiello di Normandia - immagine 163

Le Vieux Bassin

Honfleur, porto sulla Senna gioiello di Normandia - immagine 164
Il vecchio porto di Honfleur

Il vecchio bacino del porto, Le Vieux Bassin, è senza dubbio la zona più bella e conosciuta di questo borgo marinaro per lo splendido colpo d’occhio che abbraccia le case con i muri a travi e mattoni crudi di paglia e fango. I tetti di ardesia degli edifici si specchiano nell’acqua del porto insieme agli hotel, ai ristorantini e ai negozi che vendono souvenir.

Di fronte agli edifici, le imbarcazioni ormeggiate e i velieri storici immortalati dai pittori che ancora oggi continuano a raggiungere Honfleur con l’obiettivo di raffigurare sulle loro tele uno dei panorami che più ho apprezzato della Normandia.

Honfleur, porto sulla Senna gioiello di Normandia - immagine 165

La Lieutenance

Si tratta di un edificio del XVI secolo che si trova sul lato opposto del Viuex Bassin che fu la residenza del luogotenente regio. Proprio da qui sono partite le esplorazioni che sono andate alla scoperta del lontano Canada.

Honfleur, porto sulla Senna gioiello di Normandia - immagine 166

La Chiesa di Santa Caterina

Honfleur, porto sulla Senna gioiello di Normandia - immagine 167
La Chiesa di Santa Caterina

Si tratta di una chiesa davvero straordinaria, non ne avevo mai vista una uguale! La particolarità è che il suo soffitto in legno somiglia allo scafo di un drakkar rovesciato. Il drakkar era un’imbarcazione utilizzata dai vichinghi e dai sassoni per compiere le loro esplorazioni marittime durante il Medioevo.

Honfleur, porto sulla Senna gioiello di Normandia - immagine 168

Questa chiesa fu realizzata nel XVI secolo dagli operai impegnati nei cantieri navali che probabilmente pensarono di utilizzare, per la costruzione della chiesa, le stesse tecniche che erano soliti utilizzare per la costruzione delle imbarcazioni.

Interessante notare che il campanile in legno è separato dal corpo della chiesa, in quanto aggiunto in un secondo momento.

Honfleur, porto sulla Senna gioiello di Normandia - immagine 169

Hai mai visto una chiesa di legno? Quale è l’edificio più originale che hai visitato? Fammi sapere nei commenti!

Author

Nata a Pisa nel 1990, nella stessa città mi sono laureata in Studi Internazionali e attualmente vivo, lavoro e ho sposato Dario. Amo i giochi da tavolo con gli amici, leggere, scrivere, cucinare piatti etnici, oltre che viaggiare, vicino e lontano: la mia più grande passione.

Write A Comment