Sotto la definizione di gypsies, in Rajasthan incontriamo diversi gruppi nomadi che rispondono ai nomi di Banjara (detti anche Lamani, Lambadi, Banjara Lambani), diffusi anche sul resto del territorio indiano. Un altro gruppo è invece quello dei Domba. Sono famosi per i loro coloratissimi abiti, i bei monili e i numerosi bracciali. Vivono al di fuori dei villaggi, senza una fissa dimora, ai livelli più del sistema castale indù. I Bopa per esempio sono musicisti e cantanti, mentre i Kalbeliya sono ballerini e incantatori di serpenti, che facevano i loro esotici spettacoli presso le corti dei maharajah.

Ancora oggi però è rimasta la loro accezione di artisti di strada che si spostano di fiera in fiera per esibirsi davanti a grandi pubblici. Fino a pochi anni fa le donne Kalbeliya ballavano esclusivamente in specifiche occasioni, solo di fronte a membri della loro comunità, dal momento che danzare per gli estranei era proibito al fine di preservare l’onore delle donne.

La danza Sapera è una delle danze tradizionali praticata dalle donne zingare dell’India, che prende il nome dagli incantatori di serpenti. Le donne, giovani e anziane, formano un cerchio e si alternano nella danza, mentre le altre donne intonano dei canti. La donna, con i suoi abiti riccamente decorati, improvvisa il ballo, senza nessun passo o schema fisso da rispettare.

Author

Nata a Pisa nel 1990, nella stessa città mi sono laureata in Studi Internazionali e attualmente vivo, lavoro e ho sposato Dario. Amo i giochi da tavolo con gli amici, leggere, scrivere, cucinare piatti etnici, oltre che viaggiare, vicino e lontano: la mia più grande passione.

Write A Comment